Report SEO Gratuito Google Data Studio

Indice dell’articolo

Che cos’è Google Data Studio

Google Data Studio è uno strumento gratuito di Google che permette la creazione di report integrando varie fonti di dati tra cui Google AdWords, Google Analytics, Search Console e Google Sheets (e molti altri).

La potenza nello strumento sta nelle possibilità di collegare delle origini di dati di nostra proprietà e in pochi passaggi creare dei report dal forte impatto visivo utili per analizzare vari aspetti dei nostri business online.

Ogni rapporto creato può inoltre essere condiviso in modalità di sola lettura o di collaborazione lasciando alle persone a cui viene inviato la possibilità di effettuare modifiche al report. Nella suite esiste inoltre una Galleria di Soluzioni in cui è possibile utilizzare dei rapporti preimpostati (es: Ecommerce, PPC, etc..) e pronti per essere agganciati alle proprie fonti di dati per visualizzare le performance dei propri siti web.

Google Data Studio Report SEO

Report Seo Google Data Studio

Grazie a Google Data Studio è possibile creare dei rapporti di vario tipo da poter utilizzare in fase di analisi o da condividere con i propri clienti per tenerli aggiornati sull’andamento del nostro lavoro. Uno dei punti di forza della suite è la possibilità di interagire direttamente con il report e scegliere ad esempio un intervallo temporale per il quale visualizzare i dati. In questo modo, per chi è abituato ad un confronto mensile con i propri clienti, non è necessario dover ogni volta generare un rapporto, anche se fatto in modo automatico.

Ed è proprio per questa facilità di gestione e personalizzazione dei dati che ho deciso di creare un Report SEO con Google Data Studio che oggi voglio condividere con voi. Il report è formato da 5 pagine:

  1. Dashboard Generale: contiene una serie di informazione relative alle performance del sito come n° di impressions, click e ctr;
  2. Acquisizione Traffico: quali sono le sorgenti che portano traffico al proprio sito;
  3. Top Queries: principali termini di ricerca utilizzate dagli utenti per arrivare sul sito;
  4. Top Pagine di Destinazione: principali pagine di destinazione che ricevono visite da Google Organico;
  5. Migliori e Peggiori: query di ricerca con posizione media migliore e peggiore.

Il report sfrutta il collegamento a due sorgenti di dati, Google Analytics e Google Search Console.

Scarica il Report

Per utilizzare il report è necessario seguire questi passaggi.

1 – Iscriviti a Google Data Studio

Come prima cosa è necessario iscriversi a Google Data Studio utilizzando un account Google

2 – Scarica il Report

Scarica

3 – Crea una copia del Report

Clicca sull’apposita voce in altro a destra per creare una copia del report.

Crea una copia Report Google Data Studio

4 – Collega le origini di dati

Il report per funzionare ha bisogno di 2 origini di dati, Google Analytics e Google Search Console. Clicca sulla prima voce; si aprirà una maschera con varie origini di dati di esempio, è necessario cliccare su “Crea nuove origine di dati“.

Collega Origine Dati Google Data Studio

A questo si aprirà un menù con varie sorgenti di dati; dovrete collegare per prima Google Search Console.

Nuova Origine Dati Google Data Studio

Autorizzate Google Data Studio ad accedere a Search Console e selezionate (se avete più siti web) il sito che dovrà fare da fonte di dati per il vostro report.

Seleziona Origine Dati

Scegliete come impostazione “Impressione sito” e cliccate sul bottone in alto a destra “Collega“. Vi verrà mostrata una serie di dati che verranno importati in Google Data Studio: Cliccate su “Aggiungi a Rapporto“.

Ripetete l’operazione per collegare Google Analytics.

Quando avete terminato di collegare le sorgenti di dati vi basterà cliccare su “Crea Rapporto

Crea Rapporto Google Data Studio

La vostra Copia del Report SEO è pronta per essere utilizzata.

Copia Report SEO Google Data Studio

In caso di errori nell’aggancio dell’orgine di dati potete risolvere il problema andando in Risorsa -> Gestisci origine di dati aggiunte e modificare o aggiungere origini di dati

 

Inserito in:

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...