5 consigli per una campagna Facebook Ads efficace

Se hai avuto almeno una volta a che fare con la creazione di una campagna Facebook avrai notato la facilità con la quale la piattaforma permette di creare un’inserzione, addirittura direttamente dall’App Facebook senza nemmeno dover accedere tramite un pc.

Basta inserire alcuni dati, tra cui la carta di credito con la quale pagare le inserzioni, scegliere il target geo, quello socio-demo, la creatività et voila, il gioco è fatto.

Rispetto ad altre piattaforme pubblicitarie, come Google Ads (dove ad esempio le impostazioni che puoi fare tramite l’app sono davvero poche), Facebook da sempre ha puntato sulla semplicità per gli inserzionisti di sponsorizzare i propri contenuti.

Questa usabilità della piattaforma ha, di fatto, abbassato le barriere di ingresso al sistema di sponsorizzazione di Facebook tanto che molti utenti, anche poco skillati, sono in grado di creare e gestire campagne in autonomia investendo poche decine di euro per ottenere “ottimi risultati” (o almeno questo è quello che ti fa credere Facebook mostrandoti in bella vista le cosiddette Vanity Metrics).

Ma se è tutto così semplice perché ci si dovrebbe affidare ad consulente specializzato per la gestione di campagne Facebook Ads?

Ad esempio, per uno di questi motivi!

  • L’esperienza nella gestione di campagne per diverse settori e diversi budget fornisce una vista d’insieme su cosa funziona (meglio) e cosa no;
  • Avere competenze che vanno oltre la semplice gestione di una campagna (es: web analytics, creazione landing page, etc..) permette di utilizzare delle strategie integrate;
  • Solitamente un professionista che si occupa di gestire campagne nel corso della sua storia ha commesso una serie di errori che gli hanno permesso di crescere e di imparare a migliorare, questo significa che ti può risparmiare di commettere gli stessi errori.

Se però non sei convinto di affidare le tue campagne a qualcun altro o vuoi tu stesso migliorare nella gestione dell’adv, di seguito ti propongo alcuni consigli su come creare delle campagne Facebook di successo.

Scegli sempre obiettivi di conversione

Quando vai a creare per la prima volta una campagna come prima cosa Facebook ti chiederà qual’è il tuo obiettivo. A prescindere che tu voglia visibilità, awareness o contatti sfrutta sempre obiettivi di conversione per le tue campagne.

Per farlo hai due soluzioni:

  • Puoi scegliere delle conversioni di contatto direttamente tramite Facebook: Generazione di Contatti (i famosi Facebook Leads), Messaggi (Conversioni su Messenger) o  Interazioni (ad Esempio Acquisizione Fan o Risposte ad un Evento);
  • Oppure scegliere delle conversioni esterne a Facebook: sul tuo sito web o sulla tua App.

Per lavorare con Obiettivi di Conversione esterni a Facebook avrai bisogno di configurare correttamente un sistema di tracking delle conversioni; anche se ciò ti porterà via un po’ di tempo questo approccio ti permetterà di far rendere molto di più le tue campagne.

Te lo dimostro con un esempio.

KPI Facebook Ads

L’immagine sopra confronta 2 campagne con stesso spending, stesse impostazioni di targeting e stessa creatività. L’unica cosa che cambia è l’obiettivo, nella prima ho impostato un obiettivo di traffico al sito mentre nella seconda un obiettivo di conversione.

Entrambe le campagne hanno puntato sulla stessa Landing Page, l’unica differenza è che per la seconda ho sfruttato, tramite il Pixel di Facebook, il monitoraggio delle compilazioni del form di contatti presente nella pagina.

Questa semplice impostazione ha permesso a Facebook di ottimizzare l’erogazione dell’annuncio sulla base dell’audience che era più propensa ad interagire con il sito; in questo modo a parità di budget ho ottenuto più clic, più conversioni ed ad un costo contatto decisamente più basso.

Utilizza la funzione Duplica Creatività per mantenere le interazioni

Quando si ottimizza una campagna spesso si lavora sul cambio di creatività in modo da non “stancare” il proprio pubblico cercando di stimolarlo con nuove immagini e nuove call to action.

Se ti capita di dover modificare le tue inserzioni ti consiglio di duplicare sempre la tua creatività utilizzando la funzione “Mostra reazioni, commenti  e condivisioni esistenti sulle nuove inserzioni” (si tratta di spuntare un’apposita checkbox nel moneto in cui vai a duplicare la tua inserzione).

Duplicare creativita Facebook

Questa semplice operazione ti permetterà di mantenere la “riprova sociale” (like, commenti, condivisioni, etc..) dei tuoi post anche nelle nuove inserzioni in modo da mantenere gli elementi di fiducia che vanno a rafforzare i tuoi annunci.

Sfrutta le Creatività Dinamiche

Un modo ancora più efficace di testare le inserzioni, oltre alla creazione di nuove Ads, è la funzione Creatività dinamiche di Facebook. Se non l’hai mai sperimentata ti consiglio di provarla quanto prima!

Le creatività dinamiche sono delle inserzioni che ti permettono di inserire all’interno di un unico annuncio diverse immagini, video, testi, titoli, descrizioni, link e pulsanti di call to action.

Sarà poi Facebook che si occuperà di combinare questi elementi per creare inserzioni differenti che verranno mostrate a rotazione al tuo pubblico. Col passare del tempo l’algoritmo tenderà a mostrare le combinazioni di creatività con le prestazioni migliori.

Creativita Dinamica

Grazie a questo sistema avrai meno lavoro da fare per effettuare dei test e avrai, inoltre, la possibilità di segmentare i risultati ed andare a creare delle nuove inserzioni basate sugli elementi che hanno funzionato meglio.

Segmenta le tue campagne in base a diversi parametri

Se da una parte l’AI di Facebook è in grado di darti una grossa mano (es esempio con le Creatività Dinamiche di cui ti ho parlato poco fa), dall’altra lasciare tutto in mano agli algoritmi può essere penalizzante sotto vari aspetti.

Il mio consiglio, per mantenere sempre il controllo delle tue inserzioni, è quello di organizzare e segmentare le campagne o i gruppi di inserzioni testando diverse opzioni.

Segmentazione campagne

Ad esempio, un modo per capire quale canale è più efficace per il tuo tipo di campagne, puoi organizzare diversi Ad Set per diversi posizionamenti, separando ad esempio Facebook ed Instagram. In questo modo puoi avere un maggiore controllo sulle performance e ottimizzare il budget in base al canale più profittevole.

Un altro test che puoi fare è quello di segmentare le campagne in base a diversi tipi di pubblico (diversi interessi in diversi Ad set) per trovare la combinazione ideale che ti può permettere di far scalare le tue inserzioni.

Utilizza le potenzialità dei Pubblici Simili

A proposito di pubblico ti consiglio di sfruttare al massimo la funzione Pubblico Simile di Facebook grazie alla quale puoi creare delle nuove audiences a partire da pubblici di origine di varia natura.

Pubblico Simile

Alcuni esempi di pubblico simile che ti consiglio di provare sono:

  • Pubblici simili a Persone che hanno effettuato una conversione sul tuo sito o sulla tua app;
  • Pubblici simili a Persone che hanno effettuato transazioni sul tuo ecommerce per un valore minimo di X euro;
  • Pubblici simili a Persone che hanno visitato il tuo sito web o la tua app;
  • Pubblici simili a Persone che hanno interagito con i tuoi post;
  • Pubblici simili a Persone che hanno guardato almeno il 50% dei tuoi video;
  • Pubblici simili ai tuoi clienti offline (che puoi caricare su Facebook a partire da un elenco di email e numeri di telefono).

Se hai qualche altro suggerimento per realizzare una campagna Facebook Efficace scrivilo nei commenti 👇.

Inserito in:
L'Autore

Stefano Salustri

Sono un Consulente in Marketing Digitale e Consulente SEO con oltre 10 anni di esperienza. Mi occupo di progettare e sviluppare strategie digitali per Piccole e Medie Imprese per aiutare le aziende ad ottenere il massimo ritorno dagli investimenti nei canali online. 📈

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *